Come tutti gli anni vi proponiamo la lista aggiornata dei migliori antivirus 2011

  1. Norton Symantec Antivirus 2011
  2. BitDefender Antivirus Pro 2011
  3. Avast Pro Antivirus 5
  4. G-Data AntiVirus 2011
  5. Kaspersky Lab Anti-Virus 2011

I consigli sono sempre gli stessi:
prima di procedere all’acquisto testare sempre l’antivirus sul vostro pc per il periodo di
prova concesso così risparmiate qualche giorno e siete sicuri che non ci siano problemi di compatibilità.

Il vostro pc è talmente infetto che non parte più? Avete bisogno di una pulizia antivirus, antispyware, antimalware, … radicale? Dovete recuperare dei dati dal vostro pc che non parte più?

Allora vi serve un Live CD con scansione antivirus.
Il LiveCD non è altro che una versione del sistema operativo linux che parte direttamente dal cd, quindi senza bisogno di installazione. Basta scaricare l’immagine ISO e masterizzarla su un CD quindi riavviare il computer con il CD e il gioco è fatto.

Di seguito 2 link a LiveCd con scansione:
AVIRA - http://www.free-av.com/it/tools/12/avira_antivir_rescue_system.html
Bitdefender - http://download.bitdefender.com/rescue_cd/

Secondo un recente test svolto dalla prestigiosa rivista PC World la nuova classifica 2010 dei migliori Antivirus Internet Security è composta come segue:

  1. Norton Internet Security 2010
  2. Kaspersky Internet Security 2010
  3. AVG Internet Security 9.0
  4. PC Tools Internet Security 2010
  5. BitDefender Internet Security 2010
  6. Avast 5.0 Internet Security
  7. McAfee Internet Security 2010
  8. Panda Internet Security 2010
  9. Webroot Internet Security Essentials
  10. Trend Micro Internet Security Pro 2010

 

In questo articolo trattiamo un argomento che tutti i possessori di un personal computer devono affrontare: “Gli antivirus gratuiti vanno bene lo stesso? Quale antivirus scegliere? Ho bisogno anche del firewall?

Partiamo proprio dalla base: “Mi serve o no l’antivirus per il mio pc?
Ormai di questi tempi la risposta a questa domanda può essere solamente una: “SI, l’antivirus è un programma indispensabile per il vostro computer”. Qualche decennio fa la risposta poteva essere anche diversa perché il PC era utilizzato in un ambito ristretto senza connessione internet e con pochissimi scambi di dati tramite floppy e un utente esperto riconosceva le fonti pericolose.
Nel XXI secolo lo scenario è totalmente cambiato, i computer sono sempre connessi ad internet, si scaricano mp3, film, programmi vari e le chiavette usb proliferano. Anche un utente esperto può prendere un virus che sfrutta un baco del sistema operativo o del browser senza accorgersene. Quindi la risposta non può che essere quella data pocanzi.

La successiva domanda che si chiede l’utente del PC è: “Posso usare anche un antivirus gratuito, va bene lo stesso?
Per rispondere a questa domanda bisogna spiegare le differenze che ci sono tra un antivirus gratuito ed uno a pagamento:
In genere gli antivirus gratuiti sono “puramente” degli antivirus, la loro unica funzionalità è quella di individuare tra i file che stiamo utilizzano i possibili virus, invece i pacchetti a pagamento offrono altre funzionalità quali antispam, antispyware, antimalware, ecc. Inoltre la percentuale di individuazione del virus tra una versione free ed una a pagamento cambia di circa 30% in più a favore di quella a pagamento, anche se non sempre succede ed è per questo che bisogna scegliere l’antivirus giusto, tratteremo l’argomento nel paragrafo successivo.
Quindi per rispondere alla domanda se scegliere una versione a pagamento o gratuita si consiglia la versione a pagamento, quella free può essere usata in un ambito dove il computer NON viene utilizzato per eseguire home banking, acquisti online e NON ci sono dati importanti o riservati.

Una volta che si è decisi di comprare un antivirus le domande da fare non sono terminate, anzi sono diventate ancora più importanti: “Quale antivirus devo comprare? Di che marca? Perché ci sono pacchetti diversi della stessa versione con prezzi diversi?
Innanzitutto se avete scelto la versione a pagamento è perché avete bisogno di più protezione, per questo motivo nel pacchetto antivirus che dovete comprare bisogna che sia incluso anche un Firewall.
Il firewall è un programma che controlla tutto il traffico generato da e verso il vostro computer bloccando quello potenzialmente pericoloso, con questo programma potete decidere anche qualche applicativo del vostro computer può accedere ad internet.
Come si intuisce il firewall alza notevolmente il livello di sicurezza del computer ed è per questo che diventa indispensabile la sua presenza nel pacchetto che andrete a comprate.
I pacchetti che non comprendono solamente l’antivirus in genere vengono chiamati con nomi simili ad Internet Security e Security Center.
Per tornare alla domanda su quale antivirus devo comprare la risposta cambia ogni anno in base ai test eseguiti da laboratori indipendenti, su questo sito potete sempre trovare una classifica aggiornata.
I parametri di test sono diversi e tra il primo e l’ultimo classificato ci sono differenze anche notevoli, quindi la vostra scelta non può che ricadere sui primi in classifica.
Indico di proposito “sui primi in classifica” e non “assolutamente il primo” perché ci sono almeno altre 2 motivazioni che ci possono far cambiare idea:

  • La prima è la compatibilità con il computer e voi. I programmi antivirus e firewall sono complessi e possono andare in conflitto con l’hardware (rari casi), il sistema operativo (rari casi) o con i programmi installati (diversi casi). Per questo motivo e anche perché dovete prendere dimestichezza anche voi con il programma bisogna sempre installare la versione di prova prima dell’acquisto in modo da poter testare il tutto, inoltre così si guadagna anche un mese di licenza.
  • La seconda motivazione può essere il prezzo, infatti ci sono pacchetti con 3 licenze, con 2 o solamente una licenza, il prezzo in questo modo può essere ammortizzato con un amico o le licenze in più diventano necessarie se si possiedono altri pc.

 

Alcuni virus bloccano l’apertura del task manager in modo da non poter chiudere i processi in esecuzione. Per abilitare nuovamente la visualizzazione del task manager andare sulla chiava di registro tramite Start – Esegui – regedit.exe
HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Microsoft \ Windows \ Current Version \ Policies\ System
e sul pannello di destra cancellare il valore “Disable TaskMgr”
Page 1 of 3