Molti utenti di Outlook Express lamentano la visualizzazione di un errore durante l’invio della “conferma di lettura”.

Abbiamo verificato che il problema non è grave ed è circoscritto solamente con alle mail che hanno il campo Destinatario (A) vuoto.

Purtroppo Microsoft non ha rilasciato alcuna patch per risolvere l’inconveniente però si può evitare tranquillamente rispondendo al mittente direttamente con una mail e magari indicandoli di inserire almeno un indirizzo di posta nel campo A.

Il messaggio di errore “Impossibile trovare un editor per il file H (.)” viene visualizzato quando si cerca di modificare o creare una firma su Microsoft Outlook.
Questo errore compare perché l’editor per i html selezionato va in errore.

Soluzione:
Per risolvere il problema basta modificare l’editor dei file .html
Per modificarlo potete andare nel programma Internet Explorer e dal relativo menu “Strumenti” scegliere “Opzioni Internet” quindi selezionare la scheda “Programmi”, nella voce editor html selezionare una voce diversa da “Microsoft Office Word”.

Se inviando un mail vi compare il seguente messaggio di errore:

Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server.
L’indirizzo di posta elettronica non accettato è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Oggetto ‘oggetto del messaggio’, Account: ‘Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.’, Server ‘Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.’, Protocollo: SMTP, Risposta del server: ‘550 5.7.1 <…> Relaying denied.
Proper authentication requie.’ Porta: 25, Protezione (SSL): No, Errore del server 550, Numero di errore: 0x800CCC79


Molto probabilmente dovete impostare l’autenticazione del server in uscita, di seguito l’impostazione per Outlook Express:
andare dal menu Strumenti – Account – Proprietà – Server e spuntare la casella ‘Autenticazione del server necessaria’

Le mail che vengono cancellate o semplicemente archiviate in automatico purtroppo non liberano spazio al database PST di Outlook, facendolo aumentare a dismisura e causando un rallentamento generale del client di posta.

Per ovviare a questo problema bisogna comprimere il file PST di Outlook. Per eseguite questa operazione, che in base alle mail contenute può risultare molto lenta, dovete seguire i passi indicati di seguito:

  1. Dal menù “File” selezionare la voce “Gestione file
  2. Selezionare “Cartella personale” e cliccare sul pulsante “Impostazioni
  3. Cliccare quindi sul pulsante “Comprimi” presente nella scheda Generale. Attendere la fine della compattazione.

L’errore di Outlook Express numero 0x800C0133 compare perché la vostra mail sta superando i limiti massimi di grandezza.
Per essere più precisi bisogna capire il funzionamento di Outlook Express: il programma per ogni cartella presente nella vostra mail, quindi anche posta in arrivo o posta inviata, crea un file con estensione .dbx.
Questo file non deve superare la dimensione di 2GB.

Ed ecco arrivati anche alla soluzione del problema, per poter risolvere questo errore si può procedere in diversi modi:

  1. Cancellare alcune mail dalla cartella per ridurne la dimensione
  2. Creare più cartelle diverse dove spostare le mail in modo da non superare la quota sopra indicata
  3. Utilizzare un altro applicativo per la gestione della posta elettronica perché date le dimensioni probabilmente ne fate un uso professionale.

Nel caso del il punto 1 e 2 questo è il percorso di default dove potete visualizzare le dimensione dei file .dbx:
C:\Documents and Settings\[Utente Profilo]\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Identities\{code}\Microsoft\Outlook Express
Inoltre dopo aver cancellato o spostato le mail dovete eseguire la procedura di “Compatta” richiesta alla chiusura del programma.