La sostituzione dell’hard disk è forse l’operazione che si presenta più frequentemente per la manutenzione o l’aggiornamento di un computer.
Infatti sono numerosi i casi per qui serve una sostituzione del HD interno: rottura, degrado delle prestazioni, spazio non più sufficiente, ecc.

In questo articolo spieghiamo cosa bisogna fare e che strumenti utilizzare per procedere ad una corretta sostituzione del disco fisso del computer. Le operazioni indicate di seguito possono risultare molto lente quindi armatevi di pazienza.

Ovviamente il primo passo da effettuare è il backup dei dati presenti sull’hard disk da sostituire, in questo caso incorriamo in scelte diverse in base alle esigenze dell’utente:

  • se sul nuovo hard si è deciso di reinstallare il sistema operativo si può procedere, anche manualmente, alla copia dei dati personali in un’unità esterna
  • altrimenti se non si vogliono reinstallare tutti i programmi e il sistema operativo sul nuovo hard disk si può procedere ad un backup tramite un live cd di CloneZilla. Con questo live cd potete selezionare quali partizioni copiare oppure se copiare l’intero hard disk


Una volta effettuato il backup potete sostituire fisicamente l’hard disk vecchio con quello nuovo.

Una volta eseguita la sostituzione degli hard disk si può procedere al ripristino dei dati:

  • se abbiamo copiato solo i dati personali dobbiamo installare il sistema operativo avviando il computer dal rispettivo CD e quindi reinstallare tutti i programmi necessari, quindi copiare i dati
  • se invece abbiamo effettuato una copia tramite CloneZilla dobbiamo avviare il computer sempre con il live cd e ripristinare i dati salvati precedentemente. Una volta completata questa operazione il sistema operativo potrebbe non avviarsi perché la tabella di boot è corrotta, quindi in questo caso bisogna procedere ad una sua riparazione tramite l’apposito tool fornito in windows 7 e Vista oppure tramite linea di comando eseguendo fixboot e/o fixmbr dalla console di ripristino di windows XP


A questo punto il vostro sistema dovrebbe avviarsi correttamente con il nuovo hard disk. Al primo avvio il sistema operativo riconosce il nuovo componente, esegue l’aggiornamento dei driver e vi chiede di riavviare il sistema.

Se il vostro obbiettivo era quello di sostituire l’hard disk vecchio con uno nuovo di maggiori dimensioni e avete proceduto alla copia tramite CloneZilla bisogna ancora modificare la dimensione delle partizioni presenti sul computer oppure crearne delle nuove.
Per tale scopo ci viene in aiuto un’altra versione di live cd chiamata GParted, con la quale possiamo selezionare le partizioni per poterle ridimensionare e spostare a piacere.
Durante questa operazione potrebbe uscire il seguente errore:
Filesystem check failed!
Totallu x cluster accounting mismatches
Error: NTFS is inconsistent. RUN chkdsk /f in windows and reboot

Come indicato per risolvere questo errore bisogna eseguire tramite la console di ripristino di windows il commando chkdsk, però come parametri bisogna inserire /p /r e quindi riprovare a ridimensionare la partizione.

I segnali acustici che vengono emessi dal computer al suo avvio hanno un significato particolare, infatti in base alla loro sequenza si riconoscono diversi tipi di errore.
Di seguito trovate l’elenco delle principali segnalazioni acustiche suddivise per produttore di BIOS, se il vostro produttore di BIOS non è presente nell’elenco fare eventualmente riferimento allo standard IBM


Sequenza segnale acutisco

Cosa significa

Possibili cause

 1 - 1 - 2

 CPU / motherboard failure

 Defective CPU / motherboard

 1 - 1 - 3

 CMOS read/write failure

 Defective motherboard

 1 - 1 - 4

 BIOS ROM failure

 Defective BIOS chip

 1 - 2 - 1

 Timer failure

 Defective motherboard

 1 - 2 - 2 or  1 - 2 - 3

 DMA failure

 Defective motherboard

 1 - 3 - 1

 Memory refresh failure

 Defective memory

 1 - 3 - 2 or  1 - 3 - 3 or  1 - 3 - 4

 64K memory failure

 Defective memory

 1 - 4 - 1

 Address line failure

 Defective memory

 1 - 4 - 2

 Parity error

 Defective memory

 1 - 4 - 3

 Timer failure

 Defective motherboard

 1 - 4 - 4

 NMI port failure

 Defective motherboard

 2 - x - x

 64K memory failure

 Defective memory

 3 - 1 - 1

 Slave DMA failure

 Defective motherboard

 3 - 1 - 2

 Master DMA failure

 Defective motherboard

 3 - 1 - 3

 Interrupt controller failure

 Defective motherboard

 3 - 1 -4

 Slave IC failure

 Defective motherboard

 3 - 2 -2

 Interrupt Controller failure

 Defective motherboard

 3 - 2 - 3

 

 

 3 - 2 - 4

 Keyboard control failure

 Defective motherboard

 3 - 3 - 1

 CMOS batter failure

 Defective CMOS battery

 3 - 3 - 2

 CMOS configuration error

 Incorrect setting

 3 - 3 - 3

 

 

 3 - 3 - 4

 Video memory failure

 Defective video card or memory

 3 - 4 - 1

 Video init failure

 Defective video card or memory

 4 - 2 - 1

 Timer failure

 Defective motherboard

 4 - 2 - 2

 CMOS shutdown failure

 Defective motherboard

 4 - 2 - 3

 Gate A20 failure

 Defective motherboard

 4 - 2 - 4

 Unexpected interrupt

 Defective processor

 4 - 3 - 1

 RAM test failure

 Defective memory

 4 - 3 - 3

 Timer failure

 Defective motherboard

 4 - 3 - 4

 RTC failure

 Defective motherboard

 4 - 4 - 1

 Serial port failure

 Defective motherboard

 4 - 4 - 2

 Parallel port failure

 Defective motherboard

 4 - 4 - 3

 Coprocessor failure

 Defective motherboard or CPU.

 9 - 2 - 1

 Video adapter incompatibility

 Use a different brand of video card

AMI BIOS Beep Codes

Sequenza segnale acutisco

Cosa significa

Possibili cause

 1 Beep (No video)

 Memory refresh failure

 Defective memory

 2 Beeps

 Memory parity error

 Defective memory

 3 Beeps

 Base 64K memory failure

 Defective memory

 4 Beeps

 Timer not operational

 Defective motherboard

 5 Beeps

 Processor error

 Defective processor

 6 Beeps

 8042 Gate A20 failure

 Defective CPU or Motherboard

 7 Beeps

 Processor exception

 Defective processor

 8 Beeps

 Video memory error

 Defective video card or memory

 9 Beeps

 ROM checksum error

 Defective BIOS

10 Beeps

 CMOS checksum error

 Defective motherboard

11 Beeps

 Cache memory Defective

 Defective CPU or motherboard

Award BIOS Beep Codes:

Sequenza segnale acutisco

Cosa significa

Possibili cause

 1 Long, 2 Short

 Video adapter failure

 Defective video adapter

 Repeating

 Memory error

 Defective memory

 1 Long, 3 Short

 Video adapter failure

 Defective video adapter or memory

 High freq. beeps

 CPU is overheating

 CPU fan failure

 Repeating High, Low beeps

 CPU failure

 Defective processor

Standard IBM Post Beep Codes:

Sequenza segnale acutisco

Cosa significa

Possibili cause

 1 Beep (No video present)

 Normal POST

 

 2 Beeps

POST Error - code shown on screen

 

0 Beeps

Defective power supply or system board

Defective power supply or system board

 Continuous Beeps

Defective power supply, system board, or keyboard

Defective power supply, system board, or keyboard

Repeating Beeps

Defective power supply or system board

Defective power supply or system board

 1 Long, 1 short Beep

 Defective system board

 Defective system board

 1 Long, 2 short Beeps

 Defective display adapter

 Defective display adapter

1 Long, 3 short Beeps

 Defective display adapter

 Defective display adapter

 3 Long Beeps

  3270 keyboard card

  3270 keyboard card

 

 

CMOS CHECKSUM ERROR - DEFAULTS LOADED
Il messaggio significa che la batteria della scheda madre è scarica quindi conviene sostituirla, una volta sostituita entrare nel bios (F2) per impostare data e ora e uscire salvando le modifiche.

L’installazione del lettore smart card miniLector (utilizzato anche dalla Camera di Commercio) nei sistemi windows Xp non funziona in quanto i relativi driver (Incard) del lettore non vengono riconosciuti dal sistema.

Per ovviare a questo problema è possibile installare i driver forniti da Gemplus per il modello Gep100U selezionando i driver standard nella prima videata quindi collegare il lettore alla porta usb quando richiesto e proseguire installazione. Il lettore verrà riconosciuto come Gep100U e funzionerà perfettamente.

 

Aggiornamento:

abbiamo individuato sul sito di Infocamere l'elenco dei driver delle smart card, quindi potete provare a scarcare quello del vostro modello.

In questo caso ci sono 2 soluzioni, infatti esistono replicatori sia esterni che interni. Quelli interni devono essere montati su slot PCI e posso avere da 2 a 4 porte USB 2.0, stesse caratteristiche per i modelli esterni tranne che per essere collegati devono utilizzare una porta USB.