La sostituzione dell’hard disk è forse l’operazione che si presenta più frequentemente per la manutenzione o l’aggiornamento di un computer.
Infatti sono numerosi i casi per qui serve una sostituzione del HD interno: rottura, degrado delle prestazioni, spazio non più sufficiente, ecc.

In questo articolo spieghiamo cosa bisogna fare e che strumenti utilizzare per procedere ad una corretta sostituzione del disco fisso del computer. Le operazioni indicate di seguito possono risultare molto lente quindi armatevi di pazienza.

Ovviamente il primo passo da effettuare è il backup dei dati presenti sull’hard disk da sostituire, in questo caso incorriamo in scelte diverse in base alle esigenze dell’utente:

  • se sul nuovo hard si è deciso di reinstallare il sistema operativo si può procedere, anche manualmente, alla copia dei dati personali in un’unità esterna
  • altrimenti se non si vogliono reinstallare tutti i programmi e il sistema operativo sul nuovo hard disk si può procedere ad un backup tramite un live cd di CloneZilla. Con questo live cd potete selezionare quali partizioni copiare oppure se copiare l’intero hard disk


Una volta effettuato il backup potete sostituire fisicamente l’hard disk vecchio con quello nuovo.

Una volta eseguita la sostituzione degli hard disk si può procedere al ripristino dei dati:

  • se abbiamo copiato solo i dati personali dobbiamo installare il sistema operativo avviando il computer dal rispettivo CD e quindi reinstallare tutti i programmi necessari, quindi copiare i dati
  • se invece abbiamo effettuato una copia tramite CloneZilla dobbiamo avviare il computer sempre con il live cd e ripristinare i dati salvati precedentemente. Una volta completata questa operazione il sistema operativo potrebbe non avviarsi perché la tabella di boot è corrotta, quindi in questo caso bisogna procedere ad una sua riparazione tramite l’apposito tool fornito in windows 7 e Vista oppure tramite linea di comando eseguendo fixboot e/o fixmbr dalla console di ripristino di windows XP


A questo punto il vostro sistema dovrebbe avviarsi correttamente con il nuovo hard disk. Al primo avvio il sistema operativo riconosce il nuovo componente, esegue l’aggiornamento dei driver e vi chiede di riavviare il sistema.

Se il vostro obbiettivo era quello di sostituire l’hard disk vecchio con uno nuovo di maggiori dimensioni e avete proceduto alla copia tramite CloneZilla bisogna ancora modificare la dimensione delle partizioni presenti sul computer oppure crearne delle nuove.
Per tale scopo ci viene in aiuto un’altra versione di live cd chiamata GParted, con la quale possiamo selezionare le partizioni per poterle ridimensionare e spostare a piacere.
Durante questa operazione potrebbe uscire il seguente errore:
Filesystem check failed!
Totallu x cluster accounting mismatches
Error: NTFS is inconsistent. RUN chkdsk /f in windows and reboot

Come indicato per risolvere questo errore bisogna eseguire tramite la console di ripristino di windows il commando chkdsk, però come parametri bisogna inserire /p /r e quindi riprovare a ridimensionare la partizione.