Le mail che vengono cancellate o semplicemente archiviate in automatico purtroppo non liberano spazio al database PST di Outlook, facendolo aumentare a dismisura e causando un rallentamento generale del client di posta.

Per ovviare a questo problema bisogna comprimere il file PST di Outlook. Per eseguite questa operazione, che in base alle mail contenute può risultare molto lenta, dovete seguire i passi indicati di seguito:

  1. Dal menù “File” selezionare la voce “Gestione file
  2. Selezionare “Cartella personale” e cliccare sul pulsante “Impostazioni
  3. Cliccare quindi sul pulsante “Comprimi” presente nella scheda Generale. Attendere la fine della compattazione.